Che tipo di correttore usare?

I correttori sono definiti trucchi neutralizzanti, ossia “neutralizzano” piccole e grandi imperfezioni che abbiamo sulla pelle del viso. In commercio ci sono diversi tipi di correttori, nati per rispondere alle più svariate esigenze. A necessità diverse corrispondono quindi prodotti specifici. I correttori tuttavia si distinguono essenzialmente per due fattori: la consistenza e il colore – stesso discorso vale per la cipria e il fondotinta per esempio. Quindi come scegliere il correttore giusto per noi? Vediamolo insieme nelle prossime righe!

Come abbiamo accennato ci sono correttori di varie consistenze. Esistono prodotti in stick, detti anche solidi, altri cremosi e infine quelli fluidi. In base alla consistenza possiamo capire l’effetto coprente di un correttore. Per tale ragione è importante valutarla al meglio prima dell’acquisto. Di solito il correttore solido ha un forte effetto coprente. È perfetto per coprire le macchie cutanee, le cicatrici e anche i brufoli. In quest’ultimo caso è meglio optare per un prodotto secco, mentre per macchie e cicatrici è meglio usare uno stick più morbido e cremoso. Se invece vogliamo coprire occhiaie e altri inestetismi simili possiamo usare un correttore liquido. È utile anche per illuminare il viso in determinate aree (tipo la fronte, i lati del naso, il mento, eccetera).

Per rafforzare l’effetto coprente di questi correttori possiamo ricorrere a prodotti di colori specifici. A ogni colore infatti corrisponde una funzione specifica. A seconda della problematica da risolvere possiamo scegliere tra una vasta gamma di colori. Il verde per esempio è perfetto per neutralizzare i rossori. Per tale motivo è bene farne uso in caso di couperose, brufoli, rossori di vario genere e anche cicatrici recenti. Per nascondere le occhiaie invece prediligiamo correttori gialli o arancioni. I gialli sono ideali per le occhiaie tendenti al viola, mentre gli arancioni perfetti per quelle bluastre. Possiamo usare un correttore viola per illuminare l’incarnato, se la nostra carnagione è spenta e tende al grigiastro. Infine il correttore rosa è largamente impiegato per donare nuova luce e vitalità a un viso particolarmente stanco. Usiamolo quando ci sentiamo spossati, o affaticati.

Ulteriori informazioni sui correttori e su come usarli si possono trovare qui.